Post

Con i container, le case d'emergenza per gli sfrattati: gli APROP di Barcellona

Con circa 4000 sfratti all'anno e 30mila persone in attesa di una nuova abitazione, a Barcellona la casa è una delle grandi emergenze a cui l'Ayuntamiento deve fare fronte. Alcuni mesi fa, in pieno Barrio Gotico, è stato inaugurato il primo APROP (Alloggi Provvisori di Prossimità), realizzato dal Comune per dare una prima risposta. Alto quattro piani, è composto da container sovrapposti, a formare dodici appartamenti, di una o due stanze, assegnati a famiglie sfrattate per soggiorni temporanei, dai due ai cinque anni, in attesa di un'abitazione definitiva.


La costruzione risponde ai criteri di sostenibilità urbana, ecologica e sociale: trattandosi di container affiancati e sovrapposti, con i servizi di collegamento verticali a un'estremità, l'esecuzione è rapida ed economica. "Da un lato, evitano gli sprechi energetici e l'emissione di gas a effetto serra che derivano dall'uso massiccio di cemento armato o fusione di acciaio per strutture metalliche. D…

La Casa DCS di Giuseppe Gurrieri, tutta intorno al nuovo cortile

Nuove relazioni nella casa nell'orto di Antonio Maciá, ad Alicante

La duttilità del legno a Sydney, a Ludwigsburg, a Barcellona

Sotto un tetto a forma d'ala, la spettacolare Santiago Hills Villa