A Tangshan, la tradizionale casa cinese rivista da ArchStudio

La tradizionale casa cinese si sviluppa intorno a un cortile interno (avete presente la casa del marito, in Lanterne rosse?), chiamato Siheyuan, sul quale si affacciano tutte le stanze; gli abitanti risultano così protetti da influenze e viste esterne, ma sono decisamente privati della privacy all'interno, dal momento che dal cortile si possono controllare i loro movimenti. Prendendo a prestito questo modello, e reinventandolo per le esigenze del XXI secolo, lo studio cinese ArchStudio ha progettato una bella residenza per le vacanze e per il tempo libero alla periferia di Tangshan, città da oltre 7 milioni di abitanti a circa 180 km a est di Pechino.

Casa cinese by Archstudio Casa cinese by Archstudio

L'antico Siheyuan è stato chiuso e trasformato in una grande sala per le attività comuni, il pranzo, il soggiorno, il pianoforte; sui quattro lati, quattro diversi ambienti, la cucina, aperta sul salone rettangolare centrale, uno studio e due camere da letto, entrambe dotate di vasca (all'ingresso di una delle due camere, la toilette della residenza).

Casa cinese by Archstudio Casa cinese by Archstudio

Le quattro sale sono proiettate verso l'esterno e lasciano però spazio a sufficienza lungo i lati del salone centrale, perché grandi vetrate lo rendano luminoso e leggibile dall'esterno. All'interno delle due camere da letto e dello studio c'è un piccolo cortile, che è fonte di luce naturale, ma anche gradevole angolo verde, che cambia al mutare delle stagioni. È una piccola ricreazione dell'esterno, che si può vedere, come filtrato, dalle pareti traforate di mattoni, dalle quali arriva morbidamente ulteriore luce.

Casa cinese by Archstudio Casa cinese by Archstudio

I quattro ambienti collaborano al sostegno della grande copertura di legno del salone centrale, l'unica a falde: le travi di legno sono visibili e danno calore all'intera struttura, anche di notte, grazie alla loro illuminazione scenografica; il tetto è riestito di piastrelle di legno carbonizzato. Nelle stanze laterali, la copertura piana è realizzata con strutture d'acciaio e lastre di cemento, queste ultime, realizzate in casseforme di legno, sono state lasciate a vista, creando un piacevole contrasto con le pareti di mattoni, anch'essi a vista.

Casa cinese by Archstudio Casa cinese by Archstudio

I materiali sono i grandi protagonisti di questa residenza, utilizzati in modo rigoroso, ma capaci di creare una scenografia d'effetto e un'illuminazione naturale suggestiva. L'interior design è altrettanto semplice e rigoroso e identifica gli spazi con pochi oggetti, il tavolo da pranzo, il divano con il camino, il pianoforte; nelle stanze laterali, oltre ai letti, le vasche per il relax e, nello studio, un grammofono solitario, che collega a passioni atemporali.

Casa cinese by Archstudio Casa cinese by Archstudio

Intorno all'edificio, realizzato su una piattaforma che definisce anche le terrazze esterne, un panorama naturale di campi agricoli e frutteti; a un lato, una piccola fabbrica di produzione di grano, anch'essa disegnata da ArchStudio. Foto e ulteriori approfondimenti su archstudio.cn

Casa cinese by Archstudio 
Casa cinese by Archstudio



Commenti