A Monsaraz, la casa sul lago di Aires Mateu

Nell'area di Monsaraz, nel Portogallo centrale, davanti al lago Alqueva, l'ultimo progetto minimalista e sofisticato di Manuel Aires Mateu: una residenza formata da un'ampia area giorno aperta con ampie vetrate sulla vista dei dintorni e due camere da letto, protette nella parte più interna e più intima della costruzione.

Aires Mateus a Monsaraz Aires Mateus a Monsaraz

Per segnare al minimo il paesaggio, la costruzione è stata "scavata" in una collina che domina il lago: è visibile solo parte di una cupola in cemento armato, che copre la terrazza su cui si affacciano la cucina e il soggiorno. Sulla cupola, se ne interseca una capovolta e sulla loro intersezione, un'apertura illumina lo spazio della terrazza, con un cono di luce che si sposta, seguendo il sole.

Aires Mateus a Monsaraz Aires Mateus a Monsaraz

All'interno, le stanze da letto ricevono la luce da due cortili circolari, dipinti di bianco o rivestiti di piastrelle bianche, per esaltare la luminosità.

Aires Mateus a Monsaraz Aires Mateus a Monsaraz

L'arredamento è minimal, tutto basato sul legno chiaro, rivestito di bianco nei contenitori e armadi a muro, in netto contrasto con il grigio del pavimento in resina e dei soffitti di cemento armato lasciato a vista; le pareti dei corridoi che distribuiscono gli spazi sono rivestite con pannelli di legno chiaro.

Aires Mateus a Monsaraz Aires Mateus a Monsaraz

Un effetto minimal coerente con l'intera concezione della residenza, invisibile all'esterno. Per accedervi si scende una lunga scala, il tetto piano è ricoperto di prato verde, come il paesaggio circostante.


Commenti