Nella sierra di Maldonado, la casa rurale ha muri di pietra e volta a botte di legno

Nella provincia di Maldonado, a Calera del Rey, non lontana dalla mediatica Punta del Este, nell'Uruguay, una residenza realizzata qualche anno fa (2015) guarda alle sierras incontaminate e ai silenzi dell'interno, dalla semplicità del suo progetto, che utilizza pietre e dimensioni locali.

Gualano+Gualano a Maldonado Gualano+Gualano a Maldonado

L'edificio ha una forma a L, il lato lungo è coperto da una volta a botte, che appoggia su due muri di pietra locali e una leggera struttura metallica. Sotto di lei, sia l'area giorno dell'abitazione, sia l'ampia terrazza, adeguatamente attrezzata per la vita conviviale all'esterno; a separarle, una luminosissima vetrata, che rende quasi invisibile la separazione tra interno ed esterno; le viste sui dintorni selvaggi sono valorizzate anche dalle geometrie semplici, mentre la palette dei colori neutri inserisce la costruzione nel paesaggio. L'interior design, con il legno come principale protagonista, restituisce le atmosfere rustiche, sebbene inserite in un contesto di grande luminosità. Sul braccio corto della L, la zona notte, con due camere da letto affiancate e relativi servizi.

Gualano+Gualano a Maldonado Gualano+Gualano a Maldonado

Dalla terrazza, poco più in basso, si protende verso il paesaggio una lunga piattaforma, conclusa con una piscina, che accentua il senso di infinito che si respira da questa piccola residenza, firmata dai fratelli Marcelo e Martín Gualano, dello studio uruguayano Gualano + Gualano.

 
Gualano+Gualano a Maldonado Gualano+Gualano a Maldonado

Le foto sono di FedericoCairoli.


Commenti